Via Eugenia Ravasco: l’edicola della Madonna Immacolata

È una delle belle edicole genovesi e si staglia in un tratto della Superba dove più forte si coglie il mutare dello spirito dei tempi.
Si trova infatti in Via Eugenia Ravasco, strada che dall’antica Piazza di Sarzano conduce al quartiere di Carignano, percorrendo Via Eugenia Ravasco si attraversa quel Ponte di Carignano sotto il quale un tempo si snodava la popolosa Via Madre di Dio.
Erano strade affollate di vita, di persone operose e di sogni, poi come sappiamo quel quartiere venne spazzato via per lasciar posto a freddi e anonimi edifici moderni.
E così visse un altro tempo anche l’edicola di Via Eugenia Ravasco verso la quale si alzarono molti occhi devoti.

L’opera risale XVII o XVIII secolo ed ha beneficiato di un recente restauro che di certo ne esalta le armonie.
Così nella nicchia si ammira la bella statua marmorea: Maria tiene le mani al petto e il capo così dolcemente reclinato.

Ai piedi di lei e sotto la nuvola sulla quale si posa ecco certi piccoli putti come spesso si trovano in simili rappresentazioni della Madre di Dio.

Il palazzo sul quale potete ammirare questa raffinata edicola è il medesimo sul quale è affissa la targa dedicata a Giulio Cesare Drago della quale scrissi diverso tempo fa in questo articolo.

Sotto la luce di Genova, come in anni lontani, in Via Eugenia Ravasco lo sguardo ancora ritrova la grazia e l’armonia della Madonna dell’Immacolata.

12 pensieri su “Via Eugenia Ravasco: l’edicola della Madonna Immacolata

  1. O Maria sei vera madre di DIO per eccellenza ma anche madre nostra per pietà,e sempre per pietà benedici Genova e tutta la Liguria terra di santi e sante,la tua chiesa nonostante tutto, è ancora li sotto il ponte di Carignano………………………………!?

  2. Miss, davvero molto bello l’insieme… sembrerebbe aver sormontato l’originale ingresso del palazzo, infatti la sottostante finestra pare essere più larga delle altre…

  3. Mi ha sempre colpito quel ponte che quasi naturalmente collega una parte residenziale della citta’ come Carignano con la vecchia Genova … Passando di li’ ho sempre pensato alle parole di De Andre’ …”quando attraverseeai l ‘ ultimo vecchio ponte … ai suicidi dirai …”

  4. Irene
    Un edicola che non conosciamo. Speriamo che alla prossima visita possiamo vederla con te. Grazie, cara Miss Fletcher, nostra guida Genovese per sempre. Els ed Irene

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.