Il giglio di San Giovanni

Sboccia nel tempo di giugno un fiore dalla bellezza sublime che con i suoi petali dai toni d’arancio spicca nel verde e ai margini del bosco: è il giglio di San Giovanni che fiorisce generoso nella mia Val Trebbia.

È un fiore magnifico che così cresce rigoglioso e si apre al sole libero e selvaggio, tra l’erba madida di rugiada e nel verde intenso della campagna.

Luminoso, vivace, così intenso, è un dono scorgerlo in questi giorni dell’anno.

Ed è una specie protetta, pertanto è vietato raccoglierlo, se lo vedete rispettatelo e limitatevi ad ammirare la sua gloriosa beltà.

Questo è il suo tempo: nel sole chiaro di questa stagione così sboccia sotto i raggi caldi del sole il giglio di San Giovanni.

14 pensieri su “Il giglio di San Giovanni

  1. Miss, qui sulle Apuane abbondano… specie protetta, ma il principale fattore di rischio è dato dai cinghiali che ne sono ghiotti dei bulbi…

  2. Che bei colori,sembra il giglio di maggio nella versione arancione.
    Che bella la Val Trebbia,le ore del pomeriggio sono lunghe intervallate dai versi canori degli uccellini,e intanto i gigli crescono e sbocciano,Hai avuto un bel tornata Dear Miss

  3. È vero è davvero una gemma preziosa che si rivela tra boschi e cigli di sentieri… anche io in campagna quando scovo quella macchia arancio tra il verde ne resto
    ammirata!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.