La Madonna con il Bambino in Vico Boccanegra

È una delle belle immagini di Maria che vigila sulla nostra Genova, così è affrescata l’immagine della Madonna con il Bambino in Vico Boccanegra, l’opera è collocata sul muro laterale di Palazzo Rosso, un tempo dimora dei Brignole Sale e oggi museo cittadino.

L’affresco è opera del talento di Giuseppe Isola che così ritrasse la giovane Maria mentre stringe a sé il piccolo Gesù.
Attorno a Lei ci sono i quattro Santi protettori di Genova e cioè San Giovanni Battista, San Giorgio, San Lorenzo e San Bernardo.
Inginocchiato in preghiera, inoltre, si nota anche Sant’Antonio da Padova.

Ricca e raffinata è la cornice che racchiude l’affresco, piccoli putti custodiscono l’immagine.

Con questa grazia, con questa tenerezza.

E si svela così, nella più tipica delle prospettive genovesi, una sontuosa edicola racchiusa tra i vetusti palazzi della città vecchia.
In questa penombra dei nostri caruggi questa è la leggiadria della Madonna con il Bambino in Vico Boccanegra.

16 pensieri su “La Madonna con il Bambino in Vico Boccanegra

  1. Buon anno 2023 Miss fletcher,e prosit!
    Chissà quante belle cose ci farai conoscere anche nel 2023.
    E intanto si comincia con una bellissima e colorata edicola.Rosa acceso come deve essere la speranza per tutti.Mi pare pure pomposa questa edicola e ricca.
    I putti sembra come dici tu la custodiscono,e io vi aggiungo “gelosamente”
    Buon tutto Dear,ed estendi anche tanti baci alla tenera mamma.

  2. Cara Miss ma allora il 2023 proseguirà per noi all’insegna delle belle e positive sincronicita’ !!!!!!! Il 30 dicembre ho visitato la bellissima mostra di Adelaide Ristori e tornando giu’ verso i vicoli voltandomi a sinistra sono stata rapita dalla bellezza dell’ affresco di cui non avevo piu’ memoria …..la mia foto non eguaglia certo la tua ma lo stupore davanti a questa immagine sacra cosi mirabilmente incorniciata e valorizzata sono sicura di si’ !!!!

  3. Non lo sapevo che Genova ha ben quattro Santi Protettori! Sapevo solo del Battista e di San Giorgio. Non sapevo nemmeno dell’esistenza di questa edicola così particolare, preziosa e delicatissima, che mi è diventata subito cara. Ha qualcosa di rasserenante: un piccolo prodigio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.