Per mano ai bagni della Cava

Ecco la stagione del mare e della spiaggia.
Un sorriso, i capelli al vento tagliati secondo i dettami della moda, il costume scuro bordato di bianco.
E tutto attorno lo sciabordio dell’onda, una musica che sempre ritorna e sempre incanta.

Un fazzoletto in testa, per ripararsi dal sole che in estate picchia forte a Genova.
Un ricordo di una stagione felice ai bagni della Cava che un tempo si trovavano nella zona della Circonvallazione a Mare.

Sullo sfondo di questa bella fotografia della mia collezione si scorge una struttura: è il Telfer, un impianto a monorotaia che venne appositamente realizzato nel 1914 per l’Esposizione Internazionale di Marina e Igiene Marinara.
Il Telfer collegava il Molo Giano a Piazza di Francia e cioè la zona dell’attuale Piazza della Vittoria, così c’era questo mezzo che viaggiava da una parte all’altra portando a destinazione i visitatori e passando davanti al mare e davanti alle onde.
Là, su quei sassi, ecco le nostre bagnanti: felici, sorridenti, mentre l’acqua frizzante lambisce le loro caviglie e il vento marino sfiora la pelle.

In un tempo speciale e gioioso, tenendosi per mano.
Fissando nella memoria la nostalgica dolcezza di un giorno d’estate, in un tempo distante, ai Bagni della Cava.

10 pensieri su “Per mano ai bagni della Cava

  1. Miss, una bella foto, curiosa la tonalità rosso-violacea… foto preziosa anche per la presenza di quella specie di teleferica, che per fortuna, poi tolse il disturbo estetico…

  2. Il Telfer, di cui ignoravo l’esistenza, sembra proprio una vecchia pellicola fotografica sullo sfondo… quando si sviluppavano in camera oscura con quell’effetto di luce roseo-violetta … questa tua foto prende anche noi per mano, restituendoci l’’ incanto delle vecchie fotografie e dei suoi protagonisti…

  3. Tanti mi dicono di no,ma io sostengo che la fisionomia dele persone in passato era più affascinante di oggi.Che sensazioni questa foto,mi fa sentire i piedi a bagno in quell’acqua schiumosa,mentre i sassi procurano ottimi massaggi.Buon pomeriggio Dear

    • Le fisionomie sono proprio cambiate, anche la corporatura è diversa, chiaramente per la nostra diversa alimentazione.
      Questa è proprio una bella foto, vero? Grazie Mauro, buona giornata a te!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.