Un giorno in Via XX Settembre

E ritorniamo ancora nel passato, con la mia macchina del tempo e con il suo inesorabile tic tac, tic tac.
È un giorno di un’epoca diversa, la nostra Via XX Settembre pare affollata e ognuno si dedica alle proprie faccende.
C’è un ragazzetto, lì sul marciapiede: si volta indietro e osserva incuriosito, lui davvero fretta non ne ha, ha tutto il tempo del mondo.
La sofisticata signora alle sue spalle, invece, incede apparentemente distratta con il suo abito elegante e il cappello scuro.

Ecco arrivare un moderno tram, lì accanto passano carri e carretti, è tutto un tumultuare di traffico e un continuo andirivieni e là sotto i portici i genovesi si fermano ad ammirare le vetrine, proprio come faranno anche coloro che verranno molti anni dopo.

La vita ferve, ride, fa rumore, si entusiasma, gioisce, la vita stupisce, sempre.
E in questo giorno qualunque del tempo passato, in Via XX Settembre, c’è il solito gruppetto di ragazzini, eccoli lì con le braghe al ginocchio, il cappello sulla testa, le calzette corte e tutta la vita da vivere.
Sullo sinistra si nota un pubblico ufficiale, forse è un vigile, sulla destra un uomo trascina un carretto, sullo sfondo si scorgono volti e figure.
La vita ferve, vive e fa rumore, sempre.

In un frammento di un tempo distante, in un giorno che è svanito eppure sembra presente, nella nostra Via XX Settembre.

14 pensieri su “Un giorno in Via XX Settembre

  1. A parte il traffico, allora inesistente, le fogge degli abiti quando imperavano cappelli per le signore e per uomini e questi ultimi praticamente tutti in giacchetta, tanti calzoni alla zuava e calzettoni in vista e c’è anche la legge … u cantonê … La foto potrebbe essere stata scattata il 29.12.2021. Chissà se allora vivevano più sereni … Sento tanti dire che erano poveri ma sereni, mahhh ??? Ciao Miss !

  2. Quando la strada era animata da tutti: pedoni, carretti a mano, carri trainati da cavalli e tram (quest’ultimo teneva ancora la sinistra…). Potenza espressiva e narrativa della fotografia!

  3. Quei ragazzini catturano lo sguardo, i tram, i carretti, le signore con quei cappelli meravigliosi. Verrebbe proprio voglia di fare un salto in quel tempo lì, per respirarne l’atmosfera dal vivo. Foto bellissima almeno per il mio gusto. Bacioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.