Chiesa di Santa Maria della Cella: la Madonna del Rosario di Tomaso Orsolino

Per ammirarla dovrete recarvi nella bella e antica Chiesa di Santa Maria della Cella a Sampierdarena, un edificio religioso che ospita molte magnifiche opere tra le quali anche la Madonna dell’Olivo di Nicolò Barabino.
Nella Cappella del Santo Rosario è così collocata la splendida statua della Vergine scolpita da Tomaso Orsolino, valentissimo artista vissuto nel ‘600.

La sua Madonna del Rosario è un capolavoro di grazia e armonia, il marmo restituisce la dolcezza dell’amore materno.

Nella ricca e grandiosa Chiesa di Santa Maria della Cella.

La Cappella è sontuosa e molto finemente decorata, ai lati della statua si trovano due tele nelle quali sono ritratti San Domenico e Santa Caterina da Siena.

E Maria si erge nella sua ineguagliabile grazia, la sua figura è dolcemente eterea.
Ai piedi di Lei si nota la seguente iscrizione in latino “qui me invenerit inveniet vitam” che è tratta dal Libro dei proverbi della Bibbia e significa “chi trova me trova la vita”.
E dalla legenda che è posta accanto al dipinto si apprende che nella corona della nicchia che ospita la statua sono inserite 15 tavole con i Misteri del Rosario opera di Domenico Fiasella.

Uno splendore di oro sovrasta la statua, nella volta si ammirano le Scene della vita di Maria, magnifici affreschi opera di Bernardo Castello.

La Madonna del Rosario si staglia nel suo candore stringendo a sé il suo Bambino, con la sua bellezza così risplende nella mistica quiete della Chiesa di Santa Maria della Cella.

10 pensieri su “Chiesa di Santa Maria della Cella: la Madonna del Rosario di Tomaso Orsolino

  1. La prima cosa che mi ha colpito è l’accostamento del bianco del marmo e dell’oro, che già da lontano illumina e purifica lo sguardo che poi si posa su di Lei: bellissima, “capolavoro di grazia e armonia” sì, proprio come dici, e sul regale dolcissimo Bambino. Ma qui è splendido tutto, la cappella, gli affreschi nella volta, la magnifica chiesa che accoglie tutto questo, la sua “chiarità”… E ho letto anche l’altro tuo post sulla Madonna dell’Olivo… e ora sono senza parole.

    • Cara Fiorenza, sono contenta che tu abbia letto entrambi gli articoli.
      Questa statua sontuosa della Madonna è un autentico capolavoro e la tela del Barabino è un dipinto commovente dalla storia straordinaria, spero che tu possa vederli con i tuoi occhi se verrai da queste parti.
      Grazie di cuore Fiorenza, buona serata!

  2. Che bella storia Miss,osservando l’immagine della Madonna ritorno indietro di circa quattro secoli,ed è ancora li.Come vedo il seicento non è molto lontano con questi artisti.Sai Dear che s.Domenico è colui che ha composto il santo rosario,una simile iconografia è anche nella chiesa di s.Domenico a Bologna dove lui è sepolto in una urna meravigliosa. Grazie sempre e continua

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.