Una cartolina da Via Milano

È una cartolina che viene dal passato, ha il profumo del mare e del porto di Genova.
È una cartolina da Via Milano e, come ebbi già in passato modo di raccontarvi, mi riporta alle memorie della mia famiglia perché mia nonna da piccola abitava da quelle parti e conservò sempre una memoria gradita di quei luoghi della sua infanzia.
Questa cartolina era destinata a un certo Cesare e fu scritta e spedita nel 1911 da Bianchina, una donna che portava questo nome desueto e velato di un antico romanticismo.
E tutto appare lento e quieto e insolito.
Un carretto fermo davanti alle case, un altro è trascinato da un pigro cavallo che viene spronato dal suo padrone che procede a piedi.
C’è un viavai di gente in una direzione e nell’altra, ognuno ha le proprie incombenze alle quali pensare e nessuna di queste persone si immagina che molti anni dopo qui ci sarà un traffico di macchine piuttosto sostenuto e ci saranno i semafori e laggiù le grandi navi alte come palazzi.
Chi potrebbe dirlo in questo giorno del passato!
E tutto ha davvero un diverso ritmo e una tranquillità antica scandita dallo scalpitare dei cavalli o da suoni che a noi, in questa epoca, non giungono più.
E c’è un tram che procede con il suo carico di passeggeri e di speranze, c’è anche una donna che incede verso ponente con il suo abito svolazzante.
E poi c’è un ragazzino con la maglietta a righe e le braghette al ginocchio e tutta la vita davanti.
E forse sorride, immagina il suo futuro e il tempo che verrà.
In un giorno quieto e distante, in Via Milano.

8 pensieri su “Una cartolina da Via Milano

  1. Buongiorno Dear Miss Fletcher.
    Proprio in questi giorni riflettevo di come poteva essere la vita senza traffico ne radio ne televisione,così in una zona come via Milano si poteva sentire il saluto delle navi in uscita e in arrivo,e le campane delle numerose chiese.
    Come è bella la cartolina,non mi so ambientare: siamo al sestriere di S.Teodoro?
    Grazie e buon fine settimana. Mauro

    • Anche io ogni tanto ci penso, doveva essere una sensazione ben diversa, no?
      Ti ambienti benissimo, è proprio quella zona, tra la stazione Marittima e la Lanterna.
      Grazie caro, buon fine settimana a te!

  2. Quell’acciottolato… sarà stato anche scomodo e avrà procurato più di un inciampo ma che bellezza rispetto all’asfalto di oggi! Ps. Sai che queste cartoline colorate a mano mi fanno una gran tenerezza… bacioni 😘

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.