Piazza dei Truogoli di Santa Brigida: la Madonna con il Bambino e San Giovannino

È una bella edicola collocata nella città vecchia e così la si ammira in Piazza dei Truogoli di Santa Brigida.
Sfiorata dall’aria del mare di Genova e rischiarata dal sole che illumina questi caruggi, in questa sinfonia di colori armoniosi.

L’edicola è sita in questa piazza così caratteristica e un tempo attraversata dalle molte massaie che ai truogoli lavavano i loro panni, in quei giorni diversi dai nostri le preghiere e le voci si mescolavano al suono argentino dell’acqua limpida.

Ricca e raffinata è la decorazione della nicchia che ospita la statua oggetto di antica devozione.

È la Madonna con il Bambino e San Giovannino, la statua attualmente presente nella Piazza è un calco dell’opera originale che è invece custodita al Museo di Sant’Agostino.

E nel museo che racchiude le antiche ricchezze e le storie della Superba così si staglia la bella immagine di Maria.
La scultura risale al 1617 ed è attribuita ad uno scultore appartenente alla scuola di Leonardo Mirano o di Gio. Domenico Casella.

Questa dolcezza materna attraversa il volto di Maria.

È un’opera preziosa che come si vede non è giunta integra fino a noi ma oggi è preservata tra le mura di un magnifico museo.
Sguardi di un tempo diverso dal nostro si posarono fiduciosi su queste figure.

Ancora oggi, se passerete in questa zona dei nostri caruggi, i vostri occhi troveranno questa immagine sacra: la Madonna con il Bambino e San Giovannino nella Piazza dei Truogoli di Santa Brigida.

12 pensieri su “Piazza dei Truogoli di Santa Brigida: la Madonna con il Bambino e San Giovannino

  1. Ma guarda pensavo fosse l’originale Miss è bella pure questa e riflette come l’originale i segni del tempo.Mi stupisce l’aura del volto del S.Giovannino che guarda oltre,e i suoi piedini.Che tenerezza!La nicchia ta trovo bella e accogliente.
    La Madonna vigile sui trugoli conosceva bene questo lavoro,e come donna domestica avrà anche pur essa lavato i panni,e ascoltato le orazioni delle povere lavandaie.
    Grazie per la magnifica esposizione Miss

  2. Quando dissi alle mie amiche che eravamo in ciàssa dei Truogoli mi chiesero che piatto fosse … 😉😂 Belin … i lavatoi da mangiare !!! Chi non è zeneise inciampa nel termine 😂 Ciao Miss un saluto in umido da Feltre sotto la pioggia !!!

  3. Davvero delicata con quelle tonalità rosate, il fatto che sia stata restaurata (l’ho visto nei commenti) è una gran bella cosa. Promuoverei più restauri e meno passatoie! Buona giornata! 😘

  4. E’ davvero molto bella, questa edicola. La statua, così viva, è bene che ora sia custodita al sicuro in un museo, ma a me piace tanto vederla nella sua nicchia preziosa (i particolari che hai fotografato sono una delizia), in questo sorprendente luogo incantato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.