Autunno genovese

Questo nostro autunno genovese è stato fino ad ora gentile e generoso e ci ha regalato giornate terse e limpide.
Ora, sul finire di novembre, inizia a volte a spirare più potente il vento che fa vibrare le foglie rosse.

E io amo, in queste giornate così belle, scendere giù da Via Piaggio e trovare i colori di questa stagione.

E cadono le foglie, si posano leggere al suolo e creano un disegno perfetto.

È una magia di lievità accartocciate.

E un fremito di oro contro l’azzurro.

Devi solo attendere e l’autunno, prima o poi, cade ai tuoi piedi.

E poi ancora, giù per Rampa Silvio Fellner, non so dirvi quante volte nella vita io abbia percorso questa bella mattonata.
L’ho fatta di corsa per non arrivare in ritardo a scuola o con il passo più leggero per andare agli appuntamenti con le mie amiche,  gradino, dopo gradino.

E in questa stagione mi fermo sempre a un certo punto della ringhiera e resto a guardare le foglie con le loro sfumature.

Questo autunno genovese ha portato sul mio terrazzo, intorno alla metà di novembre, un’elegantissima ospite che è andata a posarsi sulla veronica.

Questo autunno genovese ha fatto poi sbocciare certi fiori di un colore celeste perfetto, così si avvinghiano alla ringhiera di Corso Firenze.

E ancora, in questo autunno genovese, arrivo in centro passando da una mattonata all’altra.
Con le mie pause e le mie lentezze, guardando tra un palazzo e l’altro, cercando scorci, tetti e panni stesi.
E arrivando là, passo dopo passo.

Ti lascia un po’ sognare il nostro autunno, ti dona i suoi colori e si offre così allo sguardo, stagione delle foglie che arrossiscono così davanti alle finestre e sulle creuze di Genova.

14 pensieri su “Autunno genovese

  1. Una tavolozza da pittore impressionista l’autunno zeneise! Quando poi ai colori aggiungiamo le tue belle parole è detto tutto! Buona Domenica! Cume ti si bela Zena! E anche Miss !!!

  2. …. le foglie in autunno ingiallite, arrossite, rinsecchite …si staccheranno forse con quel rufolo di vento, forse per inerzia …non avranno un tempo prevedibile per farlo ne’ una traiettoria precisa…. cadute si potrebbero posare delicatamente sulla terra oppure essere sospinte o strattonate … giacere dove sono oppure essere spazzate via o raccolte …. metafora della vita cosi diversa per ciascuno, cosi imprevedibile nel suo esito…

  3. Da una settimana ho riesumato il piumino lungo… l’autunno vira verso temperature più rigide ma qualche giornata di sole c’è ancora e fai benissimo a goderti queste belle passeggiate tra le foglie rosseggianti. Un bacione 😘

  4. Ma quelle foglie autunnali, che per terra “creano un disegno perfetto”… .E, in alto, quell’ “oro contro l’azzurro”….E i fiori… e la farfalla, del tuo “autunno genovese”….

  5. Queste fughe di colori li ho notati qualche giorno trascorso tra il confine Emiliano Toscano (ma la Liguria è impareggiabile ad altra).Ero circondato da quattro montagne ma tutte variopinte.Ho pensato che il famoso pittore era già passato.
    Certo, nelle vostre creuze ambienteri bene un opera lirica ossia GIOVANNA D’ARCO DI G.VERDI.” sempre all’alba e alla sera” 1953 R.Tebaldi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.